Crampi e idratazione - FAST & UP

Crampi e idratazione

person Pubblicato da: POOJA KUMAR Sopra: comment Commento: 0 favorite Hit: 77

Crampi e idratazione

I crampi si presentano generalmente dopo un’intensa attività fisica, per una mancanza di ossigeno o d’idratazione nei muscoli o per un’insufficienza di sali minerali. La probabile insorgenza di crampi aumenta dopo l’allenamento se non si fa stretching; rimanere seduti a lungo aumenta il rischio di crampi, così come temperature fredde o movimenti improvvisi.

Alcune persone soffrono di crampi durante il sonno, risvegliandosi con dolori acuti. Questo avviene per problemi alla circolazione del sangue. Altre volte potreste notare crampi leggeri dopo un allenamento in palestra o durante una corsa se si interrompe l’attività bruscamente. I muscoli si contraggono mentre il corpo si adatta all’improvviso cambiamento nella pressione sanguigna. Ecco perché fare stretching dopo qualsiasi attività è importante.

Un esercizio prolungato aumenta la produzione di acido lattico che causa crampi e irrigidimento muscolare. Fare stretching aiuta a rimuovere l’insorgenza di acido lattico e previene i crampi.

Ridurre i crampi naturalmente

I crampi sono fastidiosi e talvolta dolorosi, ma sono raramente pericolosi. Infatti, i dottori generalmente consigliano di fare stretching per ridurli. Ci sono anche una serie di rimedi casalinghi per i crampi, per alleviare la pressione e la tensione muscolare.

È consigliato bere almeno due litri di acqua al giorno come misura preventiva. Quando i muscoli sono disidratati, sono più suscettibili ai crampi, poiché la circolazione sanguigna non avviene in modo corretto se il contenuto di acqua nel sangue non è sufficiente. Essere sovrappeso aumenta la probabilità di crampi giornalmente e durante i movimenti.

Il corpo contiene un importante numero di elettroliti e sali minerali che vengono eliminati dopo un allenamento prolungato attraverso la sudorazione. Se i sali minerali non sono sostituiti immediatamente, i crampi potrebbero insorgere. Le bevande sportive aiutano a sostituire gli elettroliti persi, una valida alternativa è un succo di frutta.

Muscoli comunemente colpiti

Generalmente i crampi sono più frequenti nelle gambe, specialmente nei quadricipiti nelle cosce anteriori, nei tendini e nei muscoli dei polpacci. Le gambe lavorano duramente durante la maggior parte degli sport, è importante fare stretching dopo gli esercizi per migliorare la circolazione ed evitare l’insorgenza di acido lattico. Durante un crampo, ci sono alcune cosa da fare per diminuirne l’intensità. Per prima cosa smettere di muoversi, poi, stirare il muscolo delicatamente e lentamente per ridurre la pressione, mantenendolo tirato fino al termine del crampo. Massaggiare il muscolo aiuta a ridurre le sensazioni causate dal crampo. FAST&UP RELOAD è la scelta ideale per l’IDRATAZIONE, con il giusto mix di Elettroliti, Antiossidanti e Carboidrati.

Commenti

Lascia il tuo commento